Home > Asia > India > Rajasthan - Forti, Palazzi e Deserto
Rajasthan - Forti, Palazzi e Deserto
La magia dei palazzi dei Maharaja, gli imponenti forti che dominano le città e il color ocra del deserto. Il Rajasthan incanta e rappresenta una prima porta d'accesso al meraviglioso subcontinente indiano.
Un viaggio attraverso i luoghi più interessanti del Rajasthan e non solo. Il nostro punto di partenza è Delhi, capitale dal 1911. Qui l'architetto inglese Edwin Lutyens, per costruirla, si ispirò alle forme dell'architettaura rajput del Rajasthan. è la città più multietnica del Paese.
"Un palazzo di perle fra i giardini e i canali dove i pii e i beati possano vivere per sempre". Questa sura del corano, scolpita nel principale arco di accesso al Taj Mahal, descrive ben le intenzioni del suo ideatore, l'imperatore Shah Jahan. Un mausoleo di marmo, csotruito in onore dell'amata moglie, che sembra quasi finto da quanto è perfetto.
Rajasthan, letteralmente "terra dei Raja", dei grandi Re e dei Maharaja. Da sempre la centro di rotte carovaniere che dall'Asia Centrale scendevano in India, è sempre stato terra di viaggiatori e di mercanti, di grandi ricchezze, di splendide dimore, palazzi, fortezze e incredibili tesori. Tra il XIII e il XIX secolo i Maharaja costruirono un gran numero di palazzi e fortezze, mescolando stilisticamente l'antica architettura Rajput a quella Moghul e dando così vita ad una delle regioni più interessanti da visitare.
La medioevale Samode, piccola cittadina affascinante, il cui palazzo del Maharaja è stato trasformato in una bellissima residenza; Jaipur, la capitale del Rajasthan, chiamata anche la città rosa, per il colore delle sue costruzioni, tra le quali spicca indiscutibilmente, il Palazzo dei Venti, che in realtà è solo una facciata, ma che facchiata...
Bikaner fu un famoso centro di commercio per le sue merci, ma soprattuto per il mercato dei dromedari e il suo trascorso splendore lo ritroviamo nella bellezza dei palazzi, nella raffinatezza degli haveli dei mercanti e nella sua fortezza.
Jaisalmer, la città d'oro, chiamata così per le sue costruzioni in arenaria gialla che si staglia su una rocca di roccia e sabbia che ospita anche il suo forte. Qui troviamo anche gli incredibili templi Jainisti, costruiti dai ricchi mercanti he non hanno certo badato a spese, ma il tempio jainista per eccellenza lo incontriamo a Ranakpur e qui la meraviglia non ha limiti: un tempio in marmo dalle decorazioni incredibili.
Jodhpur, la città blu, perchè la maggior parte delle sue costruzioni è dipinta di questo colore, forse perchè era il colore dei brahmani, oppure perchè questo colore serva a tenere lontano gli insetti...
Anche se molti la considerano "la Venezia d'Oriente", Udaipur non ha molti aspetti in comune con questa città dal punto di vista architettonico, ma certamente ci si avvicina per il fascino e l'atmosfera che vi si respira. Sicuramente, il Lago Pichola su cui si specchiano due splendidi palazzi contribuisce ad accrescerne il fascino.
Il villaggio di Pushkar invece è considerato uno dei luoghi sacri più importanti dell'India e le sacre scritture la indicano come il luogo in cui Brahma, il creatore, uccide con il fiore di loto un demone. 
Lasciatevi incantare dalla magia del Rajasthan!
 

Clima ideale
Legenda: 1=clima peggiore / 5=clima ideale
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre