Home > Asia > India > Gujarat - Terra di Jainisti e di pastori Rabari
Gujarat - Terra di Jainisti e di pastori Rabari
I favolosi templi jainisti con le loro elaborate decorazioni, i villaggi dei pastori rabari, il Piccolo Rann of Kutch, dove è possibile ammirare gli ultimi esmplari di asino selvatico e i fenicotteri e il Parco di Sasangir, abitato dal raro leone asiatico
Uno degli stati meno conosciuti dell'India, ma che offre al viaggiatore curioso la possibilità di conoscere l'India delle grandi estensioni rurali, dei villaggi dei pastori rabari, della distesa salmastra del Rann of Kuthch che cambia paesaggio a seconda delle stagioni.
il Gujarat comprende anche diverse città antiche ed è uno dei maggiori centri di pellegrinaggio di tutta l'India. Famosi i suoi templi Jainisti, dei quali il più conosciuto è il complesso di Palitana che si erge imponente su una rocca nel sud del Paese e che sorprende per la ricchezza delle sue decorazioni e per lo spettacolo che offrono i centinaia di pellegrini che si recano in questo luogo sacro.
Il Gujarat sono anche i suoi villaggi Rabari, le cui case rotonde, sono spesse decorate con disegni geometrici colorati, al cui interno si trovano tutti gli oggetti della vita quotidiana, dai vestiti, agli oggetti personali ai gioielli. I pastori Rabari però sono ancora in parte nomadi e non è raro incontrarli luogo le strade del Gujarat, trasportare tutti i loro beni sui dromedari.
Nella riserva naturale del Little Rann of Kuthch è possibile incontrare gli ultimi esemplari di asino selvatico, ma anche numerose specie di uccelli, dai fenicotteri ai pellicani, dalle cicogne alle anitre.
I gujarati sono abili artigiani e i diversi tipi di lavorazione dei tessuti che si possono ammirare in questo stato regalono delle sorprese. 
Clima ideale
Legenda: 1=clima peggiore / 5=clima ideale
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre